Metodologia di sviluppo Ariadne

Quanto qui descritto viene applicato in tutti gli sviluppi Ariadne dal diversi anni. Ed è nel caso di sviluppo in modalità cloud-native che queste metodologie esprimono il meglio del loro potenziale.

Ariadne Digital adotta un approccio alla risoluzione dei problemi basato sul Design Thinking che ha come caratteristiche l’attenzione ai bisogni e alle motivazioni degli utenti finali (Human Centered Design), la collaborazione di team multidisciplinari e la prototipazione veloce.

Ariadne Digital adotta una metodologia di progetto che trae fondamento dai principi Agile e del Lean Software Development.
Questa metodologia, costantemente in evoluzione, si traduce concretamente in specifiche buone pratiche applicate dai team nel delivery dei progetti.

 

Le nostre buone pratiche


APPROCCIO VALUE-DRIVEN

Il progetto viene diviso in fasi rilasciando le funzionalità sulla base del valore del business e del valore per gli utenti massimizzando la raccolta dei feedback

  • Fase 1: sviluppo del Minimum Viable Product (MVP) con le funzionalità a maggior valore
  • Fase 2: funzionalità di medio valore
  • Fase 3: raffinamento di dettaglio


RILASCIO FREQUENTE DEL SOFTWARE

Ogni fase del progetto viene suddivisa in Sprint di sviluppo di durata concordata (2-4 settimane) al fine di rilasciare frequentemente in produzione software di valore agli utenti


ROADMAP CONDIVISA CON GLI STAKEHOLDER

Roadmap e Backlog di Progetto vengono costantemente condivisi tra gli Stakeholder al fine di mantenere gli sviluppi allineati alle necessità del business e degli utenti massimizzando così l’investimento del budget sugli elementi di volta in volta più prioritari in base ai feedback di ogni Sprint e Fase


VISIONE SISTEMICA DELL’INTEGRITÀ

Questo valore nei nostri team si traduce in un’attenzione particolare nel mantenere l’architettura il più semplice possibile, nel minimizzare il numero di righe di codice, in refactoring frequente e nel trasformare i bisogni del business e degli utenti in funzioni il più semplici possibili così da massimizzare la manutenibilità e consistenza del prodotto