hero

Come scegliere la piattaforma e‑commerce perfetta per il tuo business

In questo articolo, il team di Ariadne ha raccolto le informazioni più importanti per spiegare i nuovi orizzonti delle piattaforme e-commerce e rispondere alla domanda “quali sono le soluzioni migliori per l’e-commerce nel 2021”? Partendo dalle caratteristiche fondamentali che caratterizzano la piattaforma ideale, e concludendo con le possibilità che offre Liferay, benvenuti in questo breve viaggio alla scoperta delle fondamenta di uno degli strumenti business più potenti del web.

Che cosa è una piattaforma e-commerce?

Le piattaforme e-commerce sono alla base del commercio online. Si tratta di software con cui è possibile creare, lanciare e gestire negozi online.

In altre parole, la piattaforma e-commerce contiene le funzionalità necessarie per costruire una vetrina online dove vendere prodotti e servizi.

Anche il commercio online, così come quello tradizionale, utilizza software differenti e specifici per gestire ogni fase del processo di vendita. Ad esempio la gestione degli ordini, del magazzino o delle richieste per il customer service. Pensare di comporre una piattaforma come aggregazione di tutte queste componenti è possibile, e spesso è necessario partire da questi elementi, ma sicuramente progettare una piattaforma e-commerce in questo modo presenta dei limiti: un processo complesso, con implicazioni difficili da governare nell'erogazione del sistema e in ultima istanza sulla sua disponibilità.

È proprio per superare questo limite che deriva l'idea di creare piattaforme per l'e-commerce *ready-to-run*, cioè soluzioni che comprendano le funzioni essenziali in modo integrato. Il vantaggio principale di questo approccio è che la sintesi creata da queste piattaforme non si limita alla mera integrazione tecnica di componenti - attraverso l'adattamento delle loro interfaccia software - ma punta a creare valore attraverso una coerenza di esperienza in tutto il processo dell'acquisto online.

In altre parole, una piattaforma e-commerce progettata in modo integrato garantisce un’esperienza utente migliore e allo stesso tempo ottimizza il flusso tra tutti gli aspetti funzionali.

Quali sono le caratteristiche fondamentali di una piattaforma e-commerce?

Quali sono le caratteristiche fondamentali di una piattaforma e-commerce?

Abbiamo individuato gli elementi di una piattaforma e-commerce funzionale ed efficace:

  • UNIFIED Occorre integrare a livello nativo di tutte le funzioni essenziali del processo di vendita online, dalle funzioni di promozione e marketing al catalogo agli ordini e pagamenti.
  • CUSTOMER CENTRIC Per offrire al potenziale cliente un’esperienza di acquisto coerente attraverso tutti i canali e touch-point, con comunicazioni mirate e personalizzate e un servizio eccellente.
  • FLESSIBILE La flessibilità della gestione degli ordini consentire di organizzare il miglior processo in cui i clienti possano trovare, acquistare, ricevere ed eventualmente restituire i prodotti.
  • USER FRIENDLY Attraverso interfacce utenti accattivanti e semplici, è possibile offrire al cliente una user experience appagante su ogni canale digitale.
  • APERTA alle estensioni successive Per offrire la possibilità di configurare diversi modelli di business, di personalizzare differenti brand, canali, valute, lingue,...
  • SICURA La piattaforma deve essere conforme agli standard di sicurezza del settore.
  • PERFORMANTE Per offrire performance di interazione sui canali digitali in linea con i migliori sistemi di e-commerce disponibili.
  • SCALABILE Per gestire in modo semplice e rapido picchi, anche sostenuti, di richieste.
  • COMPRENSIVA DI CMS Una efficiente gestione dei contenuti garantisce modalità smart di creare ed aggiornare i contenuti, le pagine, i form, ecc., senza trascurare le necessità di poter essere trovati facilmente sulla rete - e quindi integrando la gestione delle informazioni necessarie per implementazioni SEO/SEM corrette.
  • COMPRENSIVA DI CMS Per offrire la possibilità di un supporto di alto livello, ovvero che possa rapidamente scalare affinché il servizio possa operare idealmente senza soluzione di continuità.
I canali digitali per piattaforme e-commerce: meglio mobile App o website?

I canali digitali per piattaforme e-commerce: meglio mobile App o website?

Le statistiche rilevano che negli ultimi 6 mesi l'80% delle persone che possiedono uno smartphone l’hanno utilizzato per fare acquisti online, e che una percentuale sempre 80% di persone utilizzano lo smartphone durante la loro visita in un negozio fisico per acquisire ulteriori informazioni per l'acquisto.

Con questi dati risulta evidente la necessità di considerare il canale mobile per coinvolgere la clientela che utilizza principalmente lo smartphone. In effetti, in parallelo con l’evoluzione della tecnologia, l'esperienza di acquisto su questo canale si fa per l'utente sempre più semplice e accattivante.

Tuttavia, se lo smartphone è sicuramente il canale privilegiato, non è altrettanto netta la prevalenza in termini di utilizzo di una mobile App rispetto a un website e-commerce. Anzi, alcuni dati ci dicono che, spesso, l'utilizzo della versione web (pur via smartphone) di un e-commerce viene preferito dagli utenti rispetto ad una mobile App dedicata.

Ora, senza volere indagare il fenomeno, quello che ci interessa evidenziare è che pur presentando, eventualmente, le stesse funzionalità, entrambi gli approcci mobile App e website appaiono vincenti e, in particolare, ciò avviene in momenti diversi del processo di vendita: i website vengono preferiti in fase di individuazione del prodotto, mentre le mobile App sono strategiche per incentivare i clienti di ritorno.

In sintesi, è importante investire in entrambi i canali.

Disponibilità, performance e scalabilità. Ovvero: Anything as a service (xAAS)

Disponibilità, performance e scalabilità. Ovvero: Anything as a service (xAAS)

Poco fa abbiamo indicato - tra le caratteristiche vincenti di una piattaforma di e-commerce: performance, scalabilità e sicurezza. Per garantire questi benefici un aiuto importante ci arriva dal Cloud, a cui possiamo delegare la gestione di questi aspetti. Sul Cloud infatti sono disponibili diversi modelli di servizio per piattaforme di e-commerce: IAAS, PAAS, SAAS. Questo rende le piattaforme "on-premise" un’opzione secondaria e di certo non preferenziale, seppur praticabile e in alcuni casi necessaria. Ecco alcune delle possibilità che offre il Cloud:

IAAS - Infrastructure As A Service

A questo livello il Cloud viene utilizzato come alternativa alla infrastruttura IT tradizionale. A livello IAAS è possibile acquisire a richiesta le risorse IT che servono, quando servono, senza dover gestire gli asset IT. Applicare questo livello ad una piattaforma e-commerce significa acquisire la piattaforma e poi dispiegarla sulle risorse Cloud opportunamente configurate. Sono quindi necessarie competenze sia a livello dell'applicazione di e-commerce per gestirla e per sviluppare le personalizzazioni che a livello IT per installarla e mantenerla operativa.

PAAS - Platform As A Service

A questo livello il Cloud viene utilizzato dagli sviluppatori per comporre e configurare il sistema finale. Essendo in Cloud anche in questo caso abbiamo performance, sicurezza e scalabilità che però sono demandati al gestore Cloud della piattaforma. Il sistema risultante è comunque "unico" nel senso che viene realizzato a livello di sviluppo su specifiche necessità.

SAAS - Software As A Service

A questo livello il Cloud offre una gestione completa anche a livello applicativo. Non ci sono parti da sviluppare, ma solo opzioni da configurare. È possibile quindi concentrarsi solo sulle necessità di business piuttosto di quelle operative del servizio online.

Le principali piattaforme e-commerce a confronto

Le principali piattaforme e-commerce a confronto

Dopo aver scandagliato i presupposti che una piattaforma deve avere per rispondere in modo soddisfacente alle esigenze di un progetto e-commerce, condividiamo la lista delle migliori piattaforme su cui secondo noi val la pena basare un e-commerce nel 2021.

Shopify

Shopify rientra nel modello SAAS, offrendo così un approccio graduale e relativamente facile per iniziare a lavorare con l'e-commerce. Offre inoltre la possibilità di attivare poche semplici integrazioni con tool esterni. A questa facilità d’uso fa da contraltare una certa limitazione per quanto riguarda le personalizzazioni, un limite in cui ci si imbatte spesso nel momento in cui si desidera implementare una UX specifica, oppure un’apposita procedura amministrativa o ancora una integrazione non prevista.

A parte questo limite, Shopify garantisce una curva di apprendimento che consente di raggiungere molto rapidamente un livello adeguato di autonomia, un'ampia gamma di template pronti all’uso, innumerevoli estensioni attivabili.

In sostanza, Shopify è una delle migliori piattaforme di e-commerce per chi deve iniziare da zero e per negozi online sia di piccola che di media dimensione. È comunque in grado di offrire soluzioni anche enterprise con la versione Shopify Plus, con la quale si possono gestire innumerevoli varianti attraverso diversi canali. Il tutto accompagnato da un supporto sempre di alto livello.

Salesforce Commerce

Anche Salesforce Commerce, come Shopify, è una soluzione a livello SAAS, e anche PAAS. Infatti, Salesforce Commerce mette a disposizione la possibilità di articolare la costruzione della propria soluzione in modi diversi. Si rivolge ad un mercato enterprise e offre una flessibilità che altre piattaforme faticano ad eguagliare. Questo però comporta che la curva di apprendimento è molto ripida, pertanto questa soluzione richiede un buon bagaglio tecnico e una certa esperienza. Si può pertanto considerare la migliore piattaforma e-commerce per realtà di tipo "enterprise" che deve trovare risposte a requisiti complessi. Una piattaforma dalle molteplici possibilità che propone una possibilità di personalizzazione sufficiente da rispondere praticamente a qualunque modello di business ed in più beneficia dell'integrazione con l'ecosistema dei prodotti Salesforce.

Magento (Commerce, Cloud)

Magento è una delle più note piattaforme e-commerce "open-source". Risale al 2009 e dopo una ampia diffusione è stata acquisita da Adobe nel 2018. Ora sono disponibili 2 versioni della piattaforma una "open-source" e l'altra commerciale. Magento quindi nasce come una piattaforma da installare e quindi in prima battuta è disponibile sul Cloud con un modello IAAS: chi decide di adottarla, seleziona un provider Cloud IAAS dove dispiegarla. È inoltre disponibile come PAAS nella versione Magento Commerce Cloud. Magento è una delle piattaforme e-commerce più potenti, ma è anche una delle più complesse da sviluppare, configurare e mettere in esercizio. Offre però la possibilità di acquisire il software in modalità open-source e una community vasta e di lunga data su cui contare per trovare l'esperienza necessaria per il suo setup.

Woocommerce

Woocommerce è un plugin free di WordPress mantenuto dagli stessi sviluppatori del CMS. Questo fa di lui la piattaforma più popolare sul mercato, utilizzata da un terzo di tutti gli e-commerce disponibili. È sicuramente la scelta vincente per piccoli negozi online che hanno già un sito in WordPress ed è abbastanza flessibile potendo contare su innumerevoli plugin e temi di terze parti. È sicuramente semplice da installare e configurare, ma per riuscire a raggiungere una buon risultato è necessario possedere una certa esperienza sulla tecnologia oppure affidarsi a professionisti preparati.

Liferay Commerce

Liferay Commerce è una soluzione di e-commerce che permette alle aziende di sfruttare i contenuti per garantire esperienze di acquisto semplici, efficaci e sartoriali.

Quali sono i principali vantaggi che questa piattaforma è in grado di garantire?

  • Applicando funzionalità di machine learning nei passaggi chiave delle vendite digitali, Liferay Commerce migliora in modo significativo la capacità di garantire transizioni fluide.
  • Aiuta le aziende a migliorare l’esperienza di acquisto grazie alla possibilità di raggruppare i prodotti in modo smart, raccomandarli in modo contestuale e definire avvisi per account a rischio di abbandono.
  • È pensata per creare user experience B2B personalizzate e questo è un aspetto chiave per il successo del business, unito alla capacità di garantire ai clienti esperienze digitali scalabili e personalizzate su molteplici touch point.
  • Il framework si basa su Liferay DXP (Liferay Commerce è compreso nella soluzione di portale a partire dalla release DXP 7.3), leader tra le piattaforme per la realizzazione di esperienze digitali, potendone quindi sfruttare le caratteristiche di alta integrabilità con servizi di terze parti, il motore di Content Management ed il Search Engine basato su ElasticSearch.
  • La versione DXP comprende anche il supporto del produttore per chi sottoscrive il piano enterprise. Resta disponibile anche la versione Community, priva di supporto e totalmente Open Source; in questo caso però non sono disponibili alcuni connettori di integrazione e nemmeno le funzionalità di machine learning per il targeting degli utenti. La soluzione si può configurare anche sfruttando l’opzione LiferayCloud come PAAS, ma è disponibile anche on premise o in soluzioni ibride.
  • La__ configurazione in Cloud__ permette anche di realizzare infrastrutture scalabili per far fronte __a picchi stagionali di richieste del mercato. __
  • Ulteriore elemento differenziante è la possibilità di integrare nativamente la piattaforma di Commerce con il servizio Analytics Cloud in cui è possibile configurare analisi personalizzate sui KPI.

In definitiva, la piattaforma Liferay Commerce è estremamente flessibile e completa e comprende tutti gli elementi tipici delle piattaforme di e-commerce, dall’aspetto promozionale e di gestione dei contenuti, fino alla gestione dei cataloghi differenziati per target e alla gestione di tutto il ciclo di vita degli ordini, incarnando appieno il concetto di unified solution.

L’ambizione è di fornire un set di strumenti per costruire la propria Soluzione ideale, mettendo in primo piano le esigenze degli utenti, sia nell’ottica del B2B che in quella B2C. Liferay Commerce è quindi da considerarsi un framework molto potente, in base alla nostra esperienza l’ideale per costruire soluzioni multi-sito con elevata personalizzazione delle offerte commerciali, sfruttando la potenza di Liferay Portal e del suo CMS, che nel tempo si è evoluto in modo considerevole per consentire agli utenti di realizzare dei portali self service di assoluto livello con un minimo impatto di sviluppo e con un considerevole vantaggio nel time to market.

Approfondimenti

Contattaci

Vuoi che il tuo progetto sia un successo? Scrivici per raccontarci le tue esigenze e trovare insieme la soluzione migliore!

Nome e cognome *
Azienda *
Email *
Telefono
Messaggio *

Le nostre certificazioni